www.delfinoparlato.it



DELFINO PARLATO
Articoli dalla prima pagina



LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DI GAIA SERVIZI.


Bollate (Mi), 14 Febbraio 2011

Lettera aperta

c.a.   Felice Caccavale - Presidente


p.c.   C.d.A. GAIA Servizi
p.c.   Dott.ssa Stefania Lorusso - Sindaco Comune di Bollate
p.c.   alla Giunta del Comune di Bollate
p.c.   Consiglieri del Consiglio Comunale di Bollate
p.c.   Direttore de Il Notiziario
p.c.   Direttore di Settegiorni



Gentilissimo Presidente Caccavale, la società di cui lei adesso è presidente è stata costituita dalla precedente amministrazione al fine di garantire alla comunità bollatese servizi pubblici più snelli e veloci.

La discussione politica in consiglio comunale per la fusione delle vecchie aziende comunali non fu un’impresa facile, anzi,ricordo bene che quando lei sedeva nei banchi del parlamentino Bollatese in veste di 'consigliere d’opposizione', era 'decisamente critico' alla costituzione di Gaia Servizi (società di servizio pubblica, inalienabile e completamente di proprietà del Comune di Bollate).

Oggi, trovandosi nella posizione di Presidente, abbiamo notato, con molto piacere, che non solo la sostiene, ma addirittura la difende, e che si sta prodigando per farla funzionare al meglio, probabilmente si sarà reso conto che forse la precedente amministrazione non aveva visto male... anzi ci lasci passare questa battuta: come si dice... a volte il destino della vita tira proprio dei brutti scherzi, ma nel suo caso si può dire prima d’essere contrario ...meglio ...provare per credere...

Con questa lettera desidero ringraziare, pubblicamente lei, il CdA, i collaboratori e tutti i dipendenti per come sta coordinando le attività amministrative e operative della società Gaia, sappiamo che il periodo non è dei migliori perché le attività sono tante e le risorse economiche a vostra disposizione risultano essere insufficienti.


Ai tempi della costituzione della società, l’amministrazione comunale scelse di destinare alla stessa, diverse attività da svolgere e altrettante risorse economiche proprio per garantire, flessibilità e autonomia nella gestione, ricordo anche che alla soc. Gaia furono destinate tramite atti ufficiali anche diverse competenze di riscossione tra cui la TARSU (tassa rifiuti).

In città si dice che l’amministrazione comunale di Bollate non stia versando per tempo le somme dovute alla soc. GAIA per i servizi resi alla collettività e che il debito sia di circa ttre milioni di euro.

Sembra che la riscossione della TARSU, ai tempi incassata direttamente dalla società GAIA, oggi sia nuovamente in capo agli uffici del comune di Bollate creando ancor di più il deficit economico della società di servizio.

Per quanto sopra e a fronte del debito di circa tre milioni di euro che il comune di Bollate ha con voi ci chiediamo:

- perché il Sindaco di Bollate e la sua Giunta non riconoscono per tempo il costo dei servizi che effettuate ?
- il ritardo nel pagamento accumulato dal Comune di Bollate sta generando altrettanto ritardo nel pagamento delle fatture ai fornitori di Gaia servizi che concorrono allo smaltimento dei rifiuti ?
- non è che a breve sospenderete la raccolta rifiuti a Bollate?
- la società sarà costretta a dichiarare fallimento ?
- come farebbe il comune di Bollate a gestire i servizi per il cittadino ?
- il personale dove andrà a lavorare ?
- lei in qualità di Presidente ha già evidenziato ufficialmente questa situazione ?


Non possiamo non preoccuparci per situazioni gravi come questa o come quella che sta avvenendo per il contratto di quartiere di Via Turati, molti cittadini ricordano ancora le mele che il Sindaco LORUSSO distribuiva ai mercati durante la sua campagna elettorale e oggi ci chiediamo quante di queste sono come "il frutto proibito di Adamo".


In attesa di ricevere un suo riscontro alla presente, l’occasione mi è gradita per inviarla i più cordiali saluti.



Delfino Massimo Parlato - Segretario Regionale Italia Attiva Lombardia

Vuoi commentare questo articolo? Clicca qui